Il designer francese Philippe Starck ha realizzato per Cassina una collezione di mobili totalmente vegan e realizzati con un materiale ricavato dagli scarti della mela, quindi da bucce e torsoli. I sedici pezzi della collezione sono stati esposti allo showroom di Cassina Rive Gauche a Parigi e sono un grande traguardo per la realtà vegan, che continua ad evolversi in ogni campo, partendo dall’alimentazione fino ad arrivare all’arredamento.  Starck ha dichiarato che le mele sono solo l’inizio e bisogna credere nel loro potere, esattamente come hanno fatto personaggi come Eva e Newton. Infatti, questo materiale è un’alternativa cruelty-free, in grado di soddisfare la richiesta di prodotti vegan, che è in continuo aumento a livello mondiale.

Un’esposizione artistica

La collezione attualmente visibile a Parigi è una vera esposizione artistica, in cui i pezzi in mostra sono legati a tre riferimenti che hanno la mela come protagonista: il primo è quello di Adamo ed Eva, costituito dalle riproduzioni dei dipinti di Albrecht Durer; il secondo è la teoria della gravità di Newton, che è nata proprio dalla caduta di questo frutto dal ramo di un albero, ed è caratterizzato da enormi mele sospese in aria e ricoperte dello stesso tessuto che ricopre i mobili; il terzo è il ritratto di Magritte, in cui c’è un uomo con una mela sospesa davanti al viso e che nell’esposizione è stato riprodotto sulle pareti.

C’è sempre una soluzione vegan

Questa collezione è l’esempio migliore di come ci possa essere sempre una soluzione vegan alla nostra quotidianità e, soprattutto, di come possa essere nascosta nelle cose più inaspettate. Chi avrebbe mai immaginato che dagli scarti di un frutto, che siamo abituati a buttare ogni giorno, potesse essere realizzato un materiale così elegante e confortevole? Infatti, questa similpelle ricavata dalle mele non ha nulla da invidiare alla pelle comunemente utilizzata nel mercato, ed è anche più ecosostenibile ed etica.

Mangiare una mela al giorno toglie il medico di torno e riutilizzare i suoi scarti può regalarci un nuovo divano!

Fonte