Premessa: questo articolo Non vuole in nessun caso diffondere il consumo di carne (che come si sa fa molto male). Questo articolo con fonte PubMed vuole dimostrare che Non tutta la frutta è idonea come cibo per la specie umana. Ricordiamo che esistono più di 240000 tipi di frutti sulla Terra, il 99% circa è tossico per l’uomo: ovvero contiene sostanze non adatte alla specie umana, o troppo acide, o troppo glucosio per la fisiologia umana. Buona lettura.



Ppubmed nlmubMed, la più autorevole fonte scientifica mondiale Biblioteca Nazionale di Medicina (considerata la “bibbia” dell’ambiente medico scientifico) , riporta i dati riguardo il contenuto di poliammine (putrescina,cadaverina,spermina..) in quantità cancerogena e cancerocinetica nei cibi e nettamente in cima alla lista vi è la frutta acida (tutti gli agrumi, kiwi, ananas) tramite la putrescina con l’incredibile dato riguardante le arance, ovvero gli agrumi a livello poliamminico sono decine di volte più cancerogeni della carne con il picco di 31 volte dell’arancia : il succo di arancia ha una quantità di 44,4 nmol e le fibre dell’arancia hanno una quantità di 17,6 quindi l’agrume in questione ha un totale 44,4+17,6= 62 rispetto all’appena 2,1 della carne .

tab2

Fonte: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2848593/table/T2/

In conclusione l’arancia, a livello poliamminico, è addirittura 31 volte più cancerogena della carne.

Il dato rilevante di questa ricerca è che non riguarda solo una categoria di cibi ma il picco poliamminico delle arance è rilevato rispetto a tutti i cibi del mondo.

L’ABSTRACT di PubMed riporta testualmente:

‘Orange and grapefruit juices contributed the greatest amount of putrescine (44,441 nmol/day) to the diet’.

Fonte



RICORDATE: Esistono più di 240000 tipi di frutti sulla Terra, il 99% circa è tossico per l’uomo: ovvero contiene sostanze non adatte alla specie umana, o troppo acide, o troppo glucosio per la fisiologia umana.

Esperimento che dimostra l’altissimo livello di demineralizzazione del succo di arancia eseguito dal Dott. Julien Laupie, Presidente dell’Associazone francese per la salute orodentale:

 

Il più famoso oncologo italiano, Dott. Franco Berrino, epidemiologo dell’istituto nazionale dei tumori di Milano, in caso di cancro conclamato suggerisce di evitare il consumo di arance e di frutta ricca di poliammine, perché queste stimolano la crescita dei tessuti.

La Dott.ssa De Petris afferma:

“Kiwi, banane ed arance contengono i maggiori livelli di precursori di poliammine (lisina ed arginino). La frutta essiccata, a parità di peso, contiene un quantitativo più elevato di poliammine rispetto a quella fresca perchè l’assenza di acqua (che deriva dalla sua disidratazione) ne concentra tutti i componenti.”

Il noto oncologo Prof. Franco Berrino dell‘Istituto Nazionale dei Tumori di Milano si esprime così in merito alle poliamine in pazienti con tumore.

Fonte

► Conclusioni:

si dice che i bambini siano la voce della verità.. vi lasciamo con questo video.