Orecchiette-platano-fruttarianeOrecchiette di platano preparati con:

– platano fresco o farina di platano,
– pomodori + pomodori secchi o salsa di pomodoro già preparata,
– olio di oliva denocciolato,
– sale grezzo integrale q.t.

 

 

 

 

 

》 Procedimento (si può fare in 2 modi):

1° – Cuocere il platano verde in forno a 180° per 30 minuti, se non avete un forno potete tagliare il platano a rondelle di  spessore 5mm e farle bollire insieme all’acqua.

Lascia raffreddare, taglia a rondelle sottili e trita a lungo in un frullatore fino a formare un impasto a forma di palla. L’impasto deve essere caldo per poter essere lavorato.

2° – Prendi la farina di platano e mischiala con acqua Q.T. per creare la palla dell’impasto, se l’impasto si rompe aggiungi un pò di olio denocciolato Q.T..


Orecchiette-platano

Procedi alla preparazione delle orecchiette nel metodo tradizionale.

Per il sugo o usate una salsa già fatta o la fate voi: frullando pomodori freschi con pomodori secchi (ammollati in precedenza in acqua).

Orecchiette-platano-2

 

Cuoci le orecchiette, una volta cotte scolate e aggiungete il sugo. Condisci con olio denocciolato o sale a piacere. Buon appetito!

Creazione by: Virginia Balestra


 


Gnocchi-Fruttariani-Dolce-VeganGnocchi Fruttariani preparati con:

– platano fresco,
– melanzane,
– olio di oliva denocciolato,
– sale grezzo integrale q.t.

 

 

 

 

 

》 Procedimento: 

Cuocere il platano verde in forno a 180° per 30 minuti.
Lascia raffreddare, taglia a rondelle sottili e trita a lungo in un frullatore fino a formare un impasto a forma di palla.

L’impasto deve essere caldo per poter essere lavorato. Procedi alla preparazione degli gnocchi nel metodo tradizionale.

Taglia del pomodoro fresco e delle melanzane a cubetti e saltale in padella con poca acqua fino alla completa cottura delle melanzane.

Condisci con olio denocciolato o sale a piacere.

Cuoci gli gnocchi e aggiungi al condimento. Buon appetito!

Creazione by: Dolce Vegan


 


Cos’è la Carpotecnia?

La carpotecnia (carpo = frutto) è la tecnica di lavorazione del frutto e può determinare la produzione di una pressochè infinità gamma di prodotti culinari surrogati dei tradizionali, superiori per gusto e qualità. Tutto ciò garantendo un minimo impatto ambientale (territoriale, idrico, emissioni serra, ecc) e un minimo costo di produzione.

Si possono quindi ottenere: farina di platano, farina di mela, farina di zucca, farina di pomodoro, farina di zucchina, farina di melanzana, farina di peperone, farina di frutta dolce/ortaggio. E’ possibile combinarle in infiniti modi, con diverse sgramature e tipologie per riprodurre tutti gli alimenti tradizionali.

 

 

 allarme_produzione_carne

 

uomo-frugivoro


McFruit-3MMcFruit ingredienti per 1 Mc Fruit small:
per il burger:

– 360 gr. di melanzana (corrispondenti ad una melanzana di medie dimensioni)
– 20 q.b. di olio evo denocciolato
– 2 q.b. di sale integrale

Per il panino:
– 1 platano verde di circa 350 gr. (media dimensione)
– 10 q.b. di olio evo denocciolato
– 1 q.b. di sale integrale
per la salsa ketchup:
– 70 gr. di pomodorini cigliegino
– 15 gr. di pomodori essiccati
– 15 gr. di uvetta sultanina secca

Per la maionese:
– 200 gr. di polpa di avocado hass (ricavata da un avocado di medie dimensioni)
– 15 q.b. di olio evo denocciolato
– 1 q.b.. di sale integrale
– 2 gr. di succo di maracuja (frutto della passione)

Farcitura:
– cetriolo olandese tagliato a spirale con l’apposito strumento
– pomodoro insalataro a fette
– sfoglia di avocado hass ottenuta sfogliando con un pelapatate un avocado tagliato a metà e sbucciato

Procedimento:

Burger:
-Tagliare a cubetti la melanzana con la buccia e frullarla assieme ad olio e sale fino a quando diventa morbida, quindi mettere il composto in colino a maglie strette e scolare il liquido in eccesso schiacciando bene con un cucchiaio.
-Mettere la melanzana frullata e scolata in una forma per burger o in un coppapasta circolare del diametro di 9 cm, posato sopra ad una teglia coperta da carta forno. Schiacciare e compattare bene il composto e infornare il burger in forno già caldo per circa 45 min a 180/200°, girandolo delicatamente a metà cottura con l’aiuto di una palettina, in modo che si cuocia uniformemente su entrambi i lati.
*Variante – E’ anche possibile preparare il burger frullando i cubetti dopo averli precedentemente cotti in forno per 45min a 180°.

Panino:
-Cuocere in forno già caldo il platano verde per 40 min a 200°.
-Una volta cotto toglierlo dal forno, sbucciarlo, tagliarlo a tocchetti e subito, senza che si raffreddi, tritarlo in un tritatutto (meglio se a 4 lame). Quando sarà ben sgranato aggiungere olio e sale e quindi continuare a tritare fino a quando il platano si compatterà in una palletta omogenea.
-Lavorare quindi impastano la palletta su un piano per un paio di minuti e modellarlo dandogli la forma di una pagnottina dello stesso diametro del burger.
-Bucherellare la parte superiore più volte con uno stuzzicadenti e infornare in forno già caldo per circa mezz’ora a 180°per i primi 20 min e poi a 200° per i successivi 10 min.

Salsa ketchup:
-Sciacquare sotto l’acqua corrente i pomodori secchie e metterli in ammollo in acqua calda. E’ necessaria almeno un’ora di ammollo affinchè inizino ad ammorbidirsi sufficientemente
-Ammollare per almeno mezz’ora l’uvetta
-Privare i pomodorini dei semi mettendo semi e parte mucillaginosa in un colino a maglie strette e raccogliendo il succo che viene filtrato
-Frullare quindi pomodorini reidratati, uvetta reidratata e pomodorini senza semi. Se il composto dovesse risultare troppo asciutto e difficile da frullare aggiungere uno o due cucchiaini di succo filtrato dei pomodorini.

Maionese:
-Tagliare la maracuja in due e versare semi e polpa in un colino a maglie strette raccogliendo il succo filtrato
-Frullare quindi la polpa di avocado con olio, sale e succo di maracuja.

N.B. Preparare la maionese poco prima di servire in modo che l’avocado ossidi il meno possibile
Tagliare a metà il panino e farcire: spalmare il ketchup sulla base, adagiare sopra il burger ancora caldo, quindi poi sopra una fetta di pomodoro, la sfoglia di avocado e poi il cetriolo, infine la maionese e chiudere con l’altra metà del panino. Mettere in forno caldo o su una piastra per qualche secondo e servire.

N.B. Le ricette carpotecniche sono previste per aiutare la transizione verso il fruttarismo sostenibile, quindi contemplano in alcuni casi la cottura dei frutti, l’utilizzo del sale, la breve cottura dei grassi.

burger-2-paradise-fruit burger-3-paradise-fruit
burger-4-paradise-fruit

Ricetta di: Silvia Aliprandi (Cosmo Fruttariano)