Lo affermava anche Ippocrate:

“camminare ogni giorno, è il migliore antidoto alle malattie.”


Camminare, una dieta sana e un buon riposo, costituiscono la base per una salute di ferro. Cosa accade, realmente, se si cammina per 30 minuti al giorno?

1 – Miglioramento della psiche e dell’umore

Un recente studio medico spagnolo ha testato oltre 30 mila persone. Una prima risultanza riguarda le donne. Coloro che camminano per almeno 3 ore alla settimana, evitano stress quotidiani e prevengono la possibilità di essere colpite da ictus. Oltre il 40% dei partecipanti migliora la possibilità di contrarre demenza senile ed Alzheimer.

2 – Migliora la vista

Può apparire bizzarro, ma il movimento quotidiano, specie se praticato tra la natura, diminuisce la pressione sugli occhi e contribuisce al mantenimento di una perfetta capacità visiva.

3 – Previene i problemi cardiaci

Camminare regolarmente può ridurre i problemi cardiaci abbassando l’ipertensione e migliorando la circolazione sanguigna.

4 – Aumento della capacità polmonare

Camminare migliora il contenuto di ossigeno del sangue e aiuta ad allenare i polmoni. Grazie ad una respirazione migliore e più profonda, alcuni sintomi associati alle malattie polmonari possono essere alleviate.

5 – Previene il diabete

L’esercizio quotidiano previene anche l’insorgere del diabete. Se associato anche ad una leggera corsetta, l’effetto risulta migliore di circa 5 volte. Lo studio ha dimostrato una capacità di metabolizzare il glucosio del 30% superiore a coloro che sono sedentari.

6 – Migliora la digestione

30 minuti di camminata al giorno hanno effetti sorprendenti in tutto il sistema digestivo. Contrasta la stitichezza ed evita problemi, anche seri, all’apparato intestinale.

 

7 – Brucia i grassi e tonifica la massa muscolare

Camminare è una forma di allenamento a bassa intensità e delicata, in cui si attivano grandi gruppi muscolari. Questo porta ad un aumento della diminuzione dei grassi. Con una passeggiata di media intensità è possibile bruciare fino a 300 calorie (kcal) all’ora. Percorrere 10.000 passi al giorno, può essere valido come l’esercizio fisico in un centro fitness.

8 – Migliora ed irrobustisce le articolazioni

Camminare previene la perdita di massa ossea e di conseguenza la possibilità di fratture. Si consiglia inoltre di eseguire almeno 30 minuti al giorno su base regolare per ridurre il dolore, la rigidità e l’infiammazione alle articolazioni.

9 – Rinforza la schiena

Camminare con regolarità aiuta a migliorare la circolazione del sangue alla colonna vertebrale e migliora la postura e la mobilità, che è importante per una spina dorsale sana.

10 – Migliora la qualità dei nostri pensieri

Lo studio ha provato effetti molto positivi in persone afflitte da depressione. Camminare, specie in ambienti naturali, rigenera la qualità dei pensieri e contribuisce a ritrovare positività ed ottimismo. Un altro studio effettuato nell’Illinois ha mostrato risultati sorprendenti proprio su questo ultimo aspetto, nel praticare almeno 2 volte la settimana camminate nei boschi.

 

Fonte